Seleziona una pagina

La GFX 50S è una mirrorless e questo si traduce in dimensioni e pesi ridotti; il peso del corpo in lega di magnesio è di soli 825 grammi, compresa la batteria, quando ad esempio una Nikon D5 pesa 1415 grammi.
Il sensore misura 43.8×32.9mm, con una risoluzione di 51.4 Mpxl; la superficie è circa 1,7x quella di una sensore Full Frame e questo di traduce in pixel grandi, capaci di restituire un’ampia gamma tonale.
Il sensore è un CMOS e insieme al processore X Processor Pro, lo stesso usato sulle X-Pro2 e X-T2, consente la ripresa video, nel formato Full HD 30p.

Una particolarità della GFX 50S è il mirino elettronico, che ha una risoluzione di 3.690.000 punti: è staccabile e, interponendo l’adattatore EVF-TL1, può essere orientato di 90° in orizzontale e di 45° con la fotocamera in verticale. Il monitor posteriore orientabile ha una risoluzione di 2.360.000 punti ed è di tipo TouchScreen.
A differenza delle tradizione del medio formato, l’otturatore è sul piano focale con la sincronizzazione flash fino a 1/125 di secondo. La velocità massima è di 1/4000s e raggiunge 1/16.000s con l’otturatore elettronico. Fuji dichiara una vita media di 150.000 scatti
Nuova ovviamente la baionetta di innesto ottiche che ha un tiraggio (distanza dal piano focale) di soli 26,7mm. Il nuovo sistema di obiettivi è progettato considerando l’esigenza di garantire una elevatissima risoluzione; inizialmente sono state annunciate le seguenti ottiche: GF 63mm f/2,8 R WR, GF 32-64mm f/4 R LM WR, GF 120mm f/4 Macro R LM OS WR (la sigla WR indica la costruzione tropicalizzata).
A questi dovrebbero seguire GF 45mm f/2,8 R WR, GF 23mm f/4 R LM WR, GF 110mm f/2 R LM WR.
Fujifilm GFX 50s sarà disponibile da febbraio ad un prezzo di € 7115.
Source: Fotografia.it