Seleziona una pagina

Rispetto alla serie A7 le novità sono tante, a partire dal sensore. Si pensava che dopo il terremoto di Kunamoto, Sony lavorasse solo alla ripresa della produzione. E invece gli ingegneri hanno lavorato al nuovo sensore della A9, un CMOS retroilluminato di tipo stacked dalla risoluzione di 24 Mpxl
Grazie al doppio processore Bionz X (quello della A99) l’autofocus della Sony A9 è molto rapido; è a rilevamento di fase con 693 punti che vanno a coprire il 93% del sensore.
La A9 ha vocazione sportiva e per il mirino Sony garantisce una raffica da 20 fps senza blackout.
Il corpo macchina è leggermente più spesso e più pesante rispetto alla serie A7, una scelta che risponde alle esigenze di stabilità dei professionisti.
Notiamo anche la presenza di una porta LAN per il trasferimento veloce delle immagini e il doppio slot SD, compatibile con schede UHS II.
Il menù è semplificato e più funzionale; ora le pagine sono solo 6 delle quali una, il MyMenu, è programmabile a piacimento, con la possibilità di indicare fino a 30 scorciatoie.
L’otturatore, silenzioso, è garantito da Sony per 500.000 scatti.
La nuova Sony A9 sarà disponibile da giugno ad un prezzo di € 5300, solo corpo

Source: Fotografia.it