Seleziona una pagina

DJI presenta un nuovo drone, anzi un mini drone: Spark sta infatti nel palmo di una mano, pesa solo 300 grammi e registra video Full HD grazie ad un sensore da 12Mpxl..ma soprattutto può essere controllato attraverso la gestualità delle mani.

Nelle dimensioni di una lattina e in un peso di soli 300 grammi, DJI è riuscita a stipare non solo la maggior parte delle funzioni che già troviamo su Mavic Pro, ma addirittura ad implementarne di nuove. La videocamera di DJI Spark è dotata di un sensore CMOS 1/2.3" con risoluzione 12Mpxl, in grado di registrare video Full HD 1080p stabilizzati grazi al gimbal meccanico a 2 assi con tecnologia UltraSmooth. La prima grande novità è la possibilità di controllare alcune funzioni basilari di Spark con Gesture Mode: potrà quindi spostarsi intorno al soggetto, fermarsi, atterrare sulla mano e scattare una foto tramite "la sola imposizione delle mani". Altra novità è la modalità automatica QuickShot, che registra automaticamente un breve filmato di 10 secondi per poterlo postare subito sui social media; le opzioni QuickShot sono 4: volare con la videocamera puntata verso il basso, volare allontanandosi dal soggetto, ruotare intorno al soggetto e girare a spirale intorno al soggetto. Spark potrà però essere anche controllato attraverso il visore, il controller o lo smartphone: in questi casi si potrà utilizzare anche la modalità Sport, con la quale si spingerà fino ad una velocità massima di 50Km/h.
Ma come detto, Spark eredita quasi tutte le funzioni dei "fratelli grandi" per cui dispone dei controlli di volo intelligenti: TapFly per raggiungere un luogo semplicemente puntando il dito sul display e ActiveTrack che rileva ed evita gli oggetti automaticamente grazie alla tecnologia 3D Sensing System.
Spark ha un’autonomia in volo di circa 16 minuti.
DJI Spark sarà in vendita ad un prezzo di € 599. All’interno della confezione, oltre al mini drone, ci saranno anche una batteria, un cavo di ricarica USB e tre paia di eliche.
Source: Fotografia.it