Seleziona una pagina

Kenichiro Yoshida, CEO Sony, apre la conferenza dell’azienda a Berlino. Sony decide di rinnovare le proprie travelzoom HX90 ed HX80. I due nuovi modelli, CyberShot HX99 ed HX95 mantengono le stesse dimensioni e la stessa qualità ma presentano alcune nuove caratteristiche delle quali si sentiva il bisogno, come la registrazione video 4K e la possibilità di salvare file in formato Raw.

Le due nuove compatte si rivolgono non solo a chi desidera viaggiare leggero ma anche, grazie alle funzioni video, anche ai Vloggers. CyberShot HX99 e CyberShot HX95 sono dotate di un sensore CMOS Exmor R in formato 1/2.3" da 18 mpxl e uno zoom Zeiss Vario Sonnar T* equivalente ad un 24-720mm. Fino a qui non sembrerebbe cambiato nulla rispetto ai modelli precedenti, in realtà l’adozione del processore Bionz X con il nuovo chip LSI (direttamente ereditato dalle Full frame di fascia alta) permette alle nuove CyberShot tutta una serie di funzioni davvero interessanti per delle macchine posizionate in questa fascia. Innanzitutto il sistema Fast Intelligent AF guadagna l’Eye AF e consente la corretta esposizione di ogni fotogramma anche in raffica (10 fps); inoltre spinge le macchine fino ai 6400 ISO, permette il salvataggio dei file Raw e la registrazione di video in formato 4K/30p. Anche il menù è rinnovato e ora sarà possibile creare scorciatoie per le impostazioni attraverso il My Menù. Entrambe le macchine dispongono poi di connessione Wi-Fi, NFC e Bluethooth.
Che differenza c’è quindi tra CyberShot HX99 e HX95? Su HX99 è implementata una ghiera di controllo (Control Ring) alla base dell’obiettivo impostabile a piacimento. Inoltre, sempre su HX99 il display posteriore è touch, quindi permette di cambiare il punto di messa a fuoco (sia in foto che in video) e di scattare direttamente toccando lo schermo con il dito.
Sony CyberShot HX99 e CyberShot HX95 saranno disponibili alla fine di ottobre ad un prezzo di € 520 ed € 500 rispettivamente.
Source: Fotografia.it