Seleziona una pagina

Appena presentate Nikon Z7 e Nikon Z6, una nutrita schiera di giornalisti e addetti ai lavori aveva sollevato il problema della mancanza di un nutrito parco ottiche (come se le prime tre non fossero inizialmente abbastanza) rispetto alla "concorrenza", quasi dimenticando che la stessa ha dalla sua un’esperienza maturata in cinque lunghi anni di presenza in campo mirrorless full frame. Ma Nikon, dalla sua, aveva già le idee molto chiare sulla strada da intraprendere e per questo ad agosto aveva diramato una roadmap ufficiale degli obiettivi che sarebbero stati presentati dal 2018 al 2021. Il primo è stato annunciato oggi a Las Vegas: un supergrandangolare 14-30mm, ottica molto versatile ideale sia per Nikon Z7 che per Nikon Z6.

Il nuovo Nikkor Z 14-30mm f/4 S è composto da 14 elementi suddivisi in 12 gruppi, con quattro lenti ED, quattro lenti asferiche e un rivestimento Nano Crystal prevenire l’effetto ghosting e i riflessi. La messa a fuoco è interna e, grazie al motore passo-passo, sarà fluida e silenziosa, ideale anche per le registrazioni video. Il barilotto è a prova di agenti esterni, sigillato contro polvere e umidità. Ideale per fotografia di architettura e paesaggi, ha anche un attacco filettato sul fronte da 82mm per potervi agganciare vari tipi filtri. Come tutte le ottiche S, è poi dotato di una ghiera personalizzabile alla quale poter assegnare la messa a fuoco manuale, la compensazione dell’esposizione o il controllo dell’apertura.

Nikkor Z 14-30mm f/4 S sarà disponibile in primavera ad un prezzo di $ 1299.
Source: Fotografia.it