Seleziona una pagina

"Per noi questo 2019 prende inizio con una nuova testimonianza dell’impegno di Canon verso tutti coloro che, ogni giorno e in ogni parte d’Europa, sono accomunati dalla grande passione per la fotografia. Master of Photography rappresenta un’occasione per fotografi professionisti e amatoriali di vivere una avventura straordinaria, di entrare in contatto e confrontarsi con un ampio numero di fotografi di fama internazionale, in parte annoverati tra gli Ambassador europei di Canon." afferma Massimiliano Ceravolo, Director Professional Imaging Group & Marketing Director Imaging Tecnologies & Communications Group Canon Italia.

Dopo una prima edizione estremamente tecnica, una seconda edizione incentrata su una fotografia più accessibile come la street photography e la food photography, una terza edizione in collaborazione con Magnum, ecco che Sky Arte presenta la quarta edizione di Master Of Photography, programma interamente basato sulla didattica fotografica e distribuito, oltre che in Germania, Inghilterra e Francia, nei Paesi di tutto il mondo ecoinvolgendo concorrenti provenienti da tutta Europa e con peculiarità differenti. Grande notizia di questo 2019 è il cambio di partnership: accantonata Leica, si fa largo a Canon. Per il secondo anno consecutivo la produzione del programma prodotto da Sky Arte adotterà le soluzioni di videoripresa Canon Cinema EOS per la realizzazione del progetto: EOS C300 equipaggiate con ottiche sia cine (per gli interni) che fotografiche (per le esterne).
"Per noi è un vantaggio enorme poter lavorare off-cam e in-cam nello stesso modo, avere i medesimi codec facilita il nostro lavoro in montaggio e tempi e costi si riducono. Aver a disposizione un unico partner è decisamente un valore aggiunto." Come ha poi precisato Alessandro Pinferetti, Second Unit Director di Master Of Photography "Ci troviamo ad affrontare situazioni di ripresa molto diverse fra loro, dai set in studio fino a seguire i concorrenti nelle loro esperienze di scatto in esterna. Poter contare, in ogni occasione, sullo stesso modello di videocamera facilità incredibilmente il flusso di lavoro, riducendo i tempi di produzione e ottimizzando la resa cromatica. Quello che guadagnamo da un sistema così composto è la flessibilità, che in un lavoro come il nostro è fondamentale." Non solo, perché Canon offrirà un supporto completo a produzione e concorrenti mettendo a disposizione il proprio ecosistema imaging: oltre ad una fotocamera Canon EOS R equipaggiata con gli obiettivi RF 24-105mm f/4 L IS USM, RF 50mm f/1.2 L USM ed EF 70-200 f/2.8 L IS II USM e con il flash Speedlite 470EX-AI, i concorrenti avranno a disposizione una gamma di stampanti Pixma Pro 100S per poter riprodurre fedelmente e con precisione gi scatti eseguiti durante le puntate. La stampante si inserisce quindi nel flusso di lavoro: dopo la postproduzione su Lightroom, tramite il plugin Print Studio Pro si potranno settare tutti i parametri per poter riprodurre fedelmente su carta ciò che è stato precedentemente lavorato a monitor calibrato.

Dall’input all’output, dallo scatto alla stampa, Master Of Photography 2019 parlerà la lingua di Canon.
Source: Fotografia.it